Nuovi modelli 2024

Rolex Day-Date
L’armonia delle variazioni

La gamma DayDate si arricchisce di nuove variazioni e il risultato è una sinfonia che Rolex padroneggia da tempo. Le note che la compongono sono i numerosi know-how rari che si esprimono fin nei minimi dettagli. Colori, materiali, motivi, indicatori delle ore: non vi è elemento che non contribuisca all’armonia di queste combinazioni inedite.

Rolex arricchisce la gamma DayDate con nuove declinazioni dell’Oyster Perpetual DayDate 40 e dell’Oyster Perpetual DayDate 36 che esibiscono quadranti finemente lavorati.

I quadranti ombré fanno il loro ingresso nel DayDate 40. La declinazione presentata, realizzata in oro Everose 18 ct, esibisce un quadrante ardesia ombré, inedito per il colore che non era mai stato utilizzato prima su questi quadranti la cui superficie, colorata al centro, passa al nero più denso sul bordo, e per i numeri romani slegati sfaccettati e gli indici sfaccettati in oro rosa 18 ct. Fino a oggi, i quadranti ombré di Rolex esibivano diamanti incastonati a mo’ di indicatori delle ore ed erano riservati al DayDate 36. Questo nuovo quadrante s’inserisce nella continuità di un design svelato dal Marchio negli anni ’80, poi rilanciato nel 2019.

La seconda nuova declinazione del DayDate 40, realizzata in oro bianco 18 ct, esibisce un quadrante in madreperla bianca perlata. È la prima volta che questo modello adotta questo materiale naturale. Nella declinazione presentata, la lucentezza della madreperla è ulteriormente sottolineata dai dieci diamanti taglio baguette incastonati sul quadrante a mo’ di indici.

Il DayDate 36 accoglie sul suo quadrante i numeri romani slegati sfaccettati e gli indici sfaccettati che fino a oggi erano proposti solo sul DayDate 40. La nuova declinazione in oro giallo 18 ct esibisce, quindi, un quadrante laccato bianco, scandito da questi indicatori delle ore diventati emblematici, dalle forme perfettamente geometriche e dalla superficie uniforme, liscia e lucida. Ogni elemento è realizzato singolarmente in un laboratorio dedicato e richiede non meno di sette operazioni, tutte supervisionate o eseguite da un esperto, prima di essere fissato sul quadrante.

Il DayDate 36 in oro Everose 18 ct adotta per la prima volta un quadrante bluverde impreziosito da dieci diamanti taglio baguette. Questo quadrante, che si distingue per la sua profondità e la sua intensità, è disponibile, in particolare, su una declinazione che risalta anche per la lunetta con sessanta diamanti taglio trapezio incastonati. La realizzazione di questa lunetta richiede tempo e pazienza all’incastonatore che deve regolare la posizione e fissare a mano ogni gemma. Fino a oggi, solo il DayDate 36 in platino 950 e il Day-Date 40 in oro 18 ct o in platino 950 erano proposti con diamanti taglio trapezio sulla lunetta.

Il DayDate 40 e il DayDate 36 sono dotati del calibro 3255, un movimento all’avanguardia della tecnologia orologiera che permette loro di visualizzare il giorno della settimana e la data, oltre alle ore, ai minuti e ai secondi.

Come ogni orologio Rolex, l’Oyster Perpetual DayDate 40 e l’Oyster Perpetual DayDate 36 vantano la certificazione di Cronometro Superlativo che garantisce prestazioni al polso fuori dal comune.

L’esclusività secondo Rolex

Nel 1956, anno della sua presentazione, il DayDate rappresenta un’importante innovazione: è il primo orologio da polso con calendario a indicare, a complemento della data, il giorno della settimana in lettere e per esteso all’interno di una finestrella a semicerchio a ore 12, un’autentica prodezza tecnica per l’epoca. L’indicazione del giorno della settimana è disponibile in una scelta di 26 lingue. Gli orologi della gamma DayDate sono realizzati esclusivamente in metallo prezioso: oro giallo, bianco o Everose 18 ct, oppure platino 950.

La cassa Oyster, simbolo di impermeabilità

La cassa Oyster del DayDate 40 e del DayDate 36, rispettivamente di 40 mm e di 36 mm di diametro, è garantita impermeabile fino a 100 metri di profondità ed è un esempio di robustezza e di eleganza. La corona di carica Twinlock, dotata di un sistema di doppia impermeabilizzazione, è saldamente avvitata alla cassa. Il vetro, sovrastato dalla lente d’ingrandimento Cyclope a ore 3 per facilitare la lettura della data, è in zaffiro praticamente antiscalfitture e beneficia di un trattamento antiriflesso. La cassa Oyster, completamente impermeabile, protegge in modo ottimale il movimento che ospita.

Calibro Perpetual 3255

Il DayDate 40 e il DayDate 36 sono dotati del calibro 3255, un movimento interamente sviluppato e prodotto da Rolex. Svelato nel 2015, è stato introdotto nel primo modello al suo lancio nello stesso anno e nel secondo modello nel 2019. Questo movimento meccanico a carica automatica, quintessenza della tecnologia, assicura prestazioni elevate, in particolare a livello della precisione, dell’autonomia, del comfort di utilizzo e dell’affidabilità.

II calibro 3255 è animato da un sistema di carica automatica con rotore Perpetual. Grazie all’architettura del suo bariletto e al rendimento superiore del suo scappamento, vanta una riserva di carica di circa 70 ore.

Bracciale President

Il DayDate 40 e il DayDate 36 sono abbinati a un bracciale President. Questo bracciale a tre file, esclusivamente realizzato in oro 18 ct o in platino 950, è stato appositamente creato per l’Oyster Perpetual DayDate ed è stato svelato nel 1956 al lancio di questo prestigioso orologio. Tutt’oggi, è riservato al DayDate e al Datejust in metallo prezioso. È dotato di un elegante fermaglio invisibile Crownclasp con chiusura pieghevole e integra, all’interno delle sue maglie, inserti in ceramica inventati da Rolex e brevettati che ne migliorano la fluidità al polso e la durata nel tempo.

Certificazione di Cronometro Superlativo

Come tutti gli orologi Rolex, l’Oyster Perpetual DayDate 40 e l’Oyster Perpetual DayDate 36 vantano la certificazione di Cronometro Superlativo ridefinita da Rolex nel 2015. Questo titolo attesta che ogni orologio che esce dai laboratori del Marchio ha superato con successo una serie di test condotti da Rolex nei suoi laboratori secondo i propri criteri. Tali controlli sono successivi alla certificazione ufficiale del movimento da parte del Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres (COSC).